Perché le attività extrascolastiche fanno bene allo studente

Il luogo comune vuole che si pensi alle attività extra scolastiche come un ulteriore peso per lo studente e lo distragga da compiti e studio, ma la realtà è ben diversa. Non solo è consigliato sviluppare interessi e momenti di distrazione, ma è anche importante avere una attività diversa dalla routine scolastica per la salute e lo sviluppo sano di ogni ragazzo.

Tutti i benefici di una buona attività extra scolastica

La parola chiave per il successo di una attività extra scolastica davvero efficace e positiva per ogni studente, di qualsiasi età, è la programmazione. Programmazione significa calibrare orari e tempi per far sì che la scuola abbia la giusta importanza, ma che a seguire ci siano altre attività che sviluppino l’intelligenza del ragazzo. Sviluppare l’intelligenza significa non solo studiare con continuità, ma anche lavorare sulle abilità fisiche nello sport, sulle abilità sociali con laboratori collettivi con altri coetanei, ma anche sulle abilità artistiche. La somma di questi elementi nella vita di uno studente fa sì che si crescano persone complete da più punti di vista.

Quando si parla di benefici, allora, si può tenere conto di uno spettro molto ampio di possibilità e di risultati. L’esempio più brillante di ciò è l’attività fisica: il beneficio che uno sport porta ad un ragazzo in pieno sviluppo è sia fisico che mentale. Fisico perché è l’antidoto più efficace contro il rischio di vita troppo sedentaria e tutte le patologie che ne conseguono. Mentale perché sviluppa le capacità di interazione con gli altri, soprattutto negli sport di squadra, ma anche quella di ragionamento veloce e stimolazione del cervello.

picture

Il giusto equilibrio col tempo libero

Le attività extra scolastiche consentono di migliorare sensibilmente la vita quotidiana di uno studente, arricchendo costantemente la sua esperienza di vita, ma è cruciale che si tenga sempre conto del tempo libero. Ci si rende conto, allora, che il giusto equilibrio comprende momenti di studio, attività, ma anche di momenti per riposare e distrarsi. Il tempo libero diventa il cuscinetto di sicurezza contro lo stress, ne riduce enormemente il rischio e riporta l’equilibrio nelle giornate. Una buona pratica è quella di confrontarsi costantemente con i ragazzi, consiglio che vale sia per i genitori che per gli insegnanti, e valutare insieme periodicamente gli impegni e gli stati d’animo. Questo garantisce che nei periodi di sovraccarico si possa scegliere di allentare un po’ la presa ed aumentare proporzionalmente il tempo libero.

picture

Le attività più amate dai ragazzi

Come si sceglie l’attività extra scolastica più adatta? Bisogna tenere conto innanzitutto delle inclinazioni del ragazzo e valutare anche i suoi bisogni.

Lo sport è l’attività più gettonata, ottimo se individuale, ma altrettanto importante se sport di squadra. Le relazioni sociali ne beneficeranno moltissimo. Sempre nell’ottica del miglioramento delle capacità sociali e di interazione si inseriscono le attività teatrali, una grande palestra di emozioni e cultura.

Non solo socialità e sport, le attività extra scolastiche possono anche sviluppare la sensibilità personale con l’arte e la lettura, non solo materie di studio, ma passioni da coltivare per diventare persone migliori grazie ai musei, i laboratori letterari, cinema e teatro.